ISTAT: AUDIZIONE SU NOTA DI AGGIORNAMENTO AL DEF, 5 MILIONI I POVERI

L’Istat in audizione sulla Nota al Def rende noti alcuni dati sulle condizioni di povertà assoluta nel nostro Paese: sono 5 milioni i poveri e un terzo sono stranieri. Quasi la metà dei poveri si trova al Sud con un'incidenza dell'11,4% sulla popolazione.

Il dato, che è riferito al 2017, è il massimo finora riscontrato dal 2005, sia in termini di famiglie (1,778 milioni, pari al 6,9% delle famiglie residenti) che in termini di singole persone (8,4% dell'intera popolazione). Sono 3 milioni 349 mila i cittadini italiani nelle condizioni di povertà assoluta e il 32,3% sono stranieri (pari a 1 milione e 609 mila individui).

Al Centro e nel Nord, rispetto al Mezzogiorno, l'incidenza è invece simile, pari rispettivamente al 5,1% e al 5,4% della popolazione. Al Sud il fenomeno interessa il 10,25 degli italiani e il 40% degli stranieri “la cui consistenza numerica è tuttavia estremamente ridotta”.

L’Istat ha fornito anche i dati relativi dei lavoratori autonomi che possono essere interessati alla dal provvedimento “flat tax”. Sono circa 5 milioni tra i quali 1,4 milioni di lavoratori autonomi con dipendenti, 3,3 milioni di autonomi puri senza dipendenti, e circa 338 mila lavoratori parzialmente autonomi (dipendenti da un committente principale, con vincoli di orario o di luogo e senza strumenti del lavoro). Infine l'incidenza del lavoro indipendente nel secondo trimestre 2018 risultava pari al 23% rispetto alla media Ue del 15,4%

(Fonte: Regioni.it)