Il 13 ottobre - Giornata nazionale per le vittime degli infortuni sul lavoro

Roma – 13 ottbre 2019 –  Ieri si è svolta in tutta Italia la 69esima edizione della Giornata Nazionale per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro, sotto l’Alto patronato del presidente della Repubblica. Anche noi di ENGIM siamo impegnati in prima fila nel rispetto degli articoli costituzionali e ribadiamo il nostro impengo a sostegno della salvaguardia della sicurezza sul lavoro! 

Articolo 1 della Costituzione italiana: L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. Articolo 4 della Costituzione italiana: La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto. Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un'attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società -

La giornata presentata dal presidente dell’Anmil (Associazione nazionale fra lavoratori mutilati e invalidi del lavoro) Zoello Forni e dal ministro del Lavoro e delle Politiche sociali Nunzia Catalfo, si è concretizzata con decine di appuntamenti in tutta Italia. Infatti, le sedi Anmil ha organizzato manifestazioni territoriali cui hanno preso prenderanno parte le massime istituzioni in materia per confrontarsi sui dati relativi al fenomeno infortunistico e su cosa è necessario fare per una maggiore sicurezza sul lavoro. Inoltre, è stata presentata la campagna di sensibilizzazione intitolata “Non raccontiamoci favole”, appositamente realizzata per l’Associazione dal regista Marco Toscani e che è andata in onda sulle reti Rai, mentre fino al 13 ottobre è sugli schermi degli autogrill grazie al supporto di Autostrade per l’Italia.

Guarda il link di “Non raccontiamoci favole”